Cabasino
l'ex Sindaco di Pula - Walter Cabasino

 

Pregiatissima Sindaca,

E’ bene subito precisare che nella foto riportata su GoPula non c’è nessun riferimento di carattere sessista o che in qualche modo possa essere interpretata in dispregio della dignità delle Donne.

Per essere più precisi, l’immagine che ha dato adito a questa “versione”, rappresenta il Sindaco che, viste le vicissitudini politiche locali di questi giorni, si trova in una palese difficoltà, in un vicolo cieco, e in segno di resa alza le mani.

Una “metafora” che, piaccia o non piaccia, fa parte del dibattito politico e, per quanto a Lei possa creare un certo disagio, dovrebbe far parte delle regole della democrazia, che contemplano l’uso anche dello strumento delle immagini per rafforzare i concetti che si vogliono esprimere.

Non mi sembra, in tutta franchezza, che riporti neppure immagini subliminali: non abiti succinti che richiamino al sesso, tanto meno frasi o figure di contesto finalizzate a dare interpretazioni similari. La foto è riferita solo ed esclusivamente al Sindaco come rappresentante del suo operato politico, e non come Donna. Si chieda se la figura rappresentata fosse stata di sesso maschile, e se avrebbe, in virtù dell’appartenenza al genere maschile, sollevato lo stesso polverone.

Chi scrive su GoPula, compreso il sottoscritto, per educazione, per cultura personale e politica, non è avvezza a scendere a bassezze di questo tipo. Sul blog ci si è sempre confrontati sui contenuti, sull’operato della Sua Amministrazione, sulla puntuale verifica del programma elettorale che ha creato tantissime aspettative nei cittadini.

Voci sicuramente fuori dal coro che, molto spesso con ironia e sarcasmo, hanno avuto un ruolo di critica politica, ma che mai hanno mancato di rispetto alle persone, tanto meno al Suo ruolo istituzionale, escludendo in modo assoluto subconsci riferimenti di carattere sessista.

Mi dispiace che Lei abbia questo cattivo rapporto con i contenuti di GoPula, a prescindere da chi li scrive: quando si ricopre una carica istituzionale è molto facile essere adulati e avere a molti fans a favore  che sostengono che  tutto va bene, sempre e comunque. Sarebbe invece più produttivo ascoltare anche le voci del dissenso che si esprimono a Pula in diversi contesti, compreso quello di GoPula.

Comunque, nel considerare che ne è stata data una interpretazione fantasiosa e distorta rispetto al reale messaggio, a scanso di equivoci e a dimostrazione della buona fede, l’immagine è stata prontamente rimossa per poi essere reinserita nella sua versione integrale di provenienza perché si ha l’impressione che si stia costruendo un film su una foto diversa da quella pubblicata.   Un’immagine che doveva  essere letta nel contesto del contenuto dell’articolo, che si fa interprete dell’intricato e, se me lo consente, non facile momento politico locale. Una criticità della Sua maggioranza che perdura da circa un anno, dove, in Consiglio e in più occasioni, si è dovuta affidare a supporti di fortuna provenienti dai banchi della minoranza che gli hanno garantito i numeri per far passare i punti all’ordine del giorno.

Da un mese, invece, si parla solo di rimpasto della Giunta: speriamo che la rimozione e la sostituzione di alcuni assessori, per il bene di Pula, porti serenità nella Sua maggioranza e che in poco più di due anni questi possano portare a termine il programma di governo previsto nelle rispettive deleghe.

Mi sembra che l’immagine pubblicata da GoPula, insomma, interpreti bene il momento.

Se la situazione politica locale, ad oggi, dopo quasi tre anni di governo è questa, la colpa non è sicuramente di chi scrive su GoPula o di chi ha il coraggio e si sente libero di criticare il Suo operato. La macchina amministrativa la sta guidando Lei.

Anche Lei in passato, ha utilizzato i Social per denunciare, far conoscere e ancora oggi lo utilizza come mezzo di propaganda, e per questo non dovrebbe sentirsi offesa o sminuita se viene utilizzato per dar voce anche a chi non la pensa come Lei.

Concludendo, sono sicuro, d’ora innanzi, come in passato, che   non mi lascerà digiuno di occasioni utili per esprimere il mio personale pensiero sulle vicende politiche di Pula. Per quanto riguarda invece il Suo risentimento per la foto, Le assicuro che non c’era nessuna volontà neppure recondita di darle l’interpretazione che Lei le ha dato. E oltre a questa rassicurazione, personalmente, ma anche facendomi interprete di chi scrive su GoPula, La prego di accettare le mie scuse se la Sua sensibilità, a causa dell’immagine, ha potuto elaborare un’interpretazione che non coincide con l’intento di chi l’ha scelta e pubblicata.

Non entro nel merito del contenuto del post, per il quale ho esternato la condivisione, ricordandoLe che ricevere critiche fa parte del Suo ruolo.

Nel ringraziarLa, la saluto cordialmente.


Walter Cabasino.

LASCIA UN COMMENTO