Comunicato stampa e intervento della Consigliera Loi anche a nome dei Consiglieri; Francesca Toccori, Barbara Boi, Emanuele Olla, Angelo Pittaluga.
“La nostra cittadina, per una foto pubblicata sul sito GoPula, è al centro del dibattito politico sui temi del sessismo e della violenza alle donne, attraverso tutti i mezzi di comunicazione di massa.
La lotta al sessismo deve essere un patrimonio di tutti; è un tema così serio, profondo e importante che non può essere né lasciato al dibattito solo sui mass media, tantomeno può essere strumentalizzato.
Per questo, l8 aprile 2017 a Pula, abbiamo pensato di organizzare, come consiglieri comunali, un dibattito per confrontarci, discutere e approfondire i temi delle politiche di genere, della violenza sulle donne, del sessismo… etc.
Parteciperanno esperti ed esperte, rappresentanti delle istituzioni, semplici cittadini.
Naturalmente, la prima persona ad essere invitata è la Sindaca di Pula assieme a tutto il Consiglio Comunale, nonché la Commissione Regionale per le Pari Opportunità.
Noi siamo qui oggi con uno spirito diverso, che è lo spirito di chi non vuole sprecare l’occasione di creare qualcosa di buono.
E vorremmo soprattutto che l’appuntamento del prossimo mese non sia un evento fine a se stesso, ma il primo di una lunga serie. Il tema andrà riproposto e affrontato periodicamente con iniziative di questo tipo”.

I consiglieri

Elisabetta Loi
Emanuele Olla
Francesca Toccori
Barbara Boi
Angelo Pittaluga

La dichiarazione della Sindaca nella seduta consigliare odierna riporta le testuali parole:

…Lei consigliera Loi si fa addirittura promotrice di un incontro sulle parità di genere invitando la commissione Regionale per le Pari Opportunità, che decide di non prendere posizione su quello che è accaduto e decide di venire a Pula l’8 aprile a parlare di pari opportunità, questo è quello che sta succedendo a casa mia, queste azioni hanno nome e cognome…

Naturalmente queste parole della Sindaca ci amareggiano perché non colgono la nostra volontà di riportare un clima sereno e di confronto su dei temi così delicati e importanti. Ci dispiace che prenda una posizione di contrapposizione coì radicale nei confronti della Commissione Regionale delle Pari Opportunità, comunque procederemo per l’invito e ci auguriamo che partecipi perché riteniamo che possa dare un contributo fondamentale al dibattito.
La Consigliera Loi

LASCIA UN COMMENTO